Beato Benedetto da Urbino

Stampa PDF
30 APRILE: BEATO BENEDETTO DA URBINO

Marco Passionei nasce a Urbino, settimo di undici figli, dalla nobile e ricca famiglia di Domenico Passionei e Maddalena Cibo, il 13 settembre 1560.

Beato Benedetto da Urbino «Onoriamo i santi del Signore. Non si può dare soddisfazione all'anima e al corpo: uno bisogna che la perda, però perda, perda il corpo.»

Beato Benedetto da Urbino

Studiò a Perugia e a Padova, dove il 28 maggio 1582, a soli 22 anni, si laureò in diritto civile ed ecclesiastico. Dopo la laurea fu avviato alla vita di corte romana del card. Pier Girolamo Albani, che abbandonò molto in fretta perché «disgustosa».

Tornato nelle Marche chiese di essere ammesso tra i frati cappuccini e con loro iniziò il noviziato nel Convento di S. Cristina in Fano. A causa della sua salute cagionevole, però, dopo solo pochi mesi, fu spostato nel convento di Fossombrone. Emise la professione religiosa, con il nome di fra Benedetto, alla fine del mese di maggio 1585.

Ordinato sacerdote nel 1590 si diede con slancio alla predicazione, preferendo sempre i paesini nascosti e umili, sebbene dovette predicare anche in città come Pesaro, Urbino e Genova. Nel 1600 il ministro generale Girolamo da Castelferretti lo unì al drappello missionario, guidato da S. Lorenzo da Brindisi, inviato in Boemia per sostenervi la fede cattolica.

Richiamato in provincia, nel 1602, fece la spola tra i vari conventi di Fano, Jesi, Fossombrone, Cagli, Pesaro e Urbino, come predicatore, superiore e semplice frate, addetto anche alla questua.

Partito nel 1625 per predicare la Quaresima a Saccocorvaro dopo una decina di prediche dovette rinunciare ed essere operato d'ernia. Morì il 30 aprile 1625 a 65 anni di età e 41 di vita religiosa.
Fu beatificato da papa Pio IX il 10 febbraio 1867
.

Google Libri

"Vita del Beato Benedetto da Urbino" (1867)
di Padre Eusebio da Monte Santo
Frati Cappuccini Assisi