Convento OFM Cap Perugia

Stampa PDF

 

Villaggio S. Francesco

Il "Villaggio S. Francesco", è sorto su un terreno offerto dalla famiglia Bernardini Ticchioni, con il preciso scopo di utilizzarlo per un’opera caritativa a sfondo sociale. E proprio per andare incontro alle nuove esigenze sociali della città di Perugia, su iniziativa di "Frate Indovino", è sorta questa nuova opera. Questa casa, secondo il pensiero di Frate Indovino e del suo primo direttore il P. Luigi Bigaroni, doveva essere all’avanguardia dei metodi educativi della gioventù. Non il solito Collegio tradizionale, non più rispondente alle esigenze dei tempi, ma un palazzo strutturato su tre piani con piccoli appartamenti familiari, all’interno dei

quali vivevano dieci ragazzi sotto la guida di una famiglia o di una o più donne che fungevano da madri ed educatrici dei ragazzi. L’inaugurazione avvenne nel novembre 1967 e ospitò, dal 1967 al 1984 ragazzi figli di famiglie in difficoltà, di un’età compresa tra 3-4 anni, fino, se necessario, al diciottesimo anno. Per alcuni anni hanno collaborato con il P. Luigi anche altri religiosi in funzione di vice-direttori, dal 1967 al 1970, il P. Arnaldo Lucentini e successivamente dal 1970 al 1973, il P. Pasquale Todini. Nei restanti anni, fino alla chiusura, il P. Luigi proseguì da solo, il suo impegno pastorale a beneficio dei giovani presenti.

Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco Villaggio San Francesco

Dal 1984 al 1986, la casa, ospitò l'attività "Mondo Migliore" del P. Eligio Gelmini. Per adattarla a questa nuova destinazione, si operò una completa ristrutturazione della casa. Dopo soli due anni, il P. Eligio Gelmini lasciò lo stabile che venne rilevato da Don Pierino Gelmini, fratello del P. Eligio. Il "Villaggio" dal 1986, ospitò una "Comunità Incontro" per il recupero dei tossico-dipendenti, attività che si concluse il 13 Aprile 2007, quando la "Comunità Incontro", ridotta a poche presenze, lasciò definitivamente il "Villaggio S. Francesco". Negli anni della permanenza della "Comunità Incontro" al Villaggio S. Francesco, un nostro Padre , che vi risiedeva, prestò l'assistenza religiosa ai giovani.

Il Capitolo Provinciale del giugno 2007, destinò un'ala del complesso "Villaggio S. Francesco" a Convento e il 15 settembre dello stesso hanno, tre religiosi: Il P. Pasquale Todini, eletto guardiano della casa, il P. Tarcisio Calvitti e Fr. Antonio Mazziotti, si trasferirono dai rispettivi conventi alla nuova destinazione. Il 20 settembre dello stesso anno, sono iniziati i lavori di demolizione e ristrutturazione della casa, molto deteriorata per il lungo periodo di abbandono, e quindi bisognosa di una ristrutturazione completa. Ciò comporterà dei lavori a lunga scadenza. Il periodo necessario sarà di circa un anno, la fine dei lavori è prevista per la fino di dicembre del 2008. Nel mese di gennaio, la comunità si insedia definitivamente nei nuovi locali. La nostra casa "Villaggio S. Francesco" è adiacente al complesso che ospita gli uffici e i magazzini di "Frate Indovino" di cui è amministratore, il nostro confratello P. Tarcisio Calvitti.

Frati Cappuccini Assisi